Il cimitero delle locomotive

Non sono molte le occasioni in cui è possibile ammirare tutte insieme un così gran numero di locomotive storiche, la maggior parte delle quali è preservata funzionante grazie alla collaborazione di Trenitalia e delle associazioni di volontari. Ma i mezzi che si salvano sono solo una esigua minoranza: a ricordarcelo sono le lunghe schiere di E636, E645 ed E646, accantonate a centinaia lungo i binari dello scalo in attesa della demolizione.

La E646.124 in testa ad una lunga fila di locomotori accantonati in attesa di demolizione.

Incuriosito, mi avvicino ad una E636 riqualificata in livrea XMPR, solo per scoprire che su di essa si è già accanita la fiamma ossidrica. Il progresso avanza, e per le vecchie glorie non c'è più spazio.

La E636.430 sventrata dalla fiamma ossidrica: tutta la cabina AT è stata rimossa.

Copyright © 1998-2013 Delta November