Le Ferrovie Nord Milano

Mentre ancora si lavora allo scalo di Porta Sempione, nel 1879 vengono aperte due linee a corto raggio, che tuttavia avranno un'importanza enorme per l'industrializzazione del territorio di Como, Varese e della Brianza. Parliamo delle tratte Milano - Saronno e Milano - Erba, gestite dalla S. A. Ferrovie Nord Milano.

Le due linee si congiungono alla stazione di Milano Nord Bovisa; poco dopo la linea scavalca la Milano-Torino presso la Ghisolfa; proseguendo verso Sud, attraversa le attuali Via Piero Della Francesca e Corso Sempione e supera con un sottopasso i binari della Milano-Vigevano.

Il capolinea si trova nell'attuale Piazza Cadorna; il fabbricato originario viene abbattuto e ricostruito una prima volta nel 1895. Devastato da un bombardamento nel 1943, viene nuovamente ricostruito nel dopoguerra.

Nel 1880 viene costruito lo scalo di Librera Transito, collegato alla Stazione della Bovisa e alla linea Milano-Torino.

Che cosa ne resta

Nel 1928 la linea Bovisa - Cadorna viene raddoppiata e fatta passare in trincea, in modo da non interferire con la circolazione stradale. Nel 1929 in Via Piero Della Francesca è aperta la nuova stazione di Milano Nord Bullona, con il caratteristico fabbricato viaggiatori costruito "a ponte" sulla trincea dei binari.

Sempre al 1928 risale una diramazione che dalla Bovisa Ghisolfa raggiunge il piccolo scalo merci Milano Nord Simonetta, poi dismesso nel 1958. Lo scalo, recentemente abbattuto per far posto a nuovi edifici, si trova nel quadrilatero compreso tra lo Scalo Farini, Via Aosta e Via Principe Eugenio.

Tracciato originale, ancora in uso
Tracciato originale, dismesso

L'area dell'ex scalo merci di Milano Nord Simonetta.

Tra il 1999 e il 2007 la Bovisa - Cadorna è ulteriormente potenziata: ora la linea è a quattro binari, e buona parte della trincea è coperta, con l'intento di ricavare nuovi spazi in superficie. La nuova stazione di Via Domodossola, vicina al quartiere fieristico, ha sostituito la vecchia Bullona. Quest'ultima, vincolata dalle Belle Arti, è stata conservata realizzando un intervento di consolidamento assai delicato. Purtroppo però in quella zona la linea risulta ora completamente coperta, sicché dalla vecchia stazione non si riescono più a vedere i binari.

Copyright © 1998-2013 Delta November